Patrizia Gallo: San Marino si è scoperto come meta del turismo sostenibile

Patrizia Gallo: San Marino si è scoperto come meta del turismo sostenibile

Se i trend globali del turismo sono verso slow e green, San Marino si è scoperto come meta del turismo sostenibile grazie al Turismo religioso e al Cammino del Titano, un percorso di sentieri lungo 43 km che da la possibilità di scoprire la natura del nostro territorio. E proprio dal Castello di Città si possono prendere 3 sentieri:

  • Sentiero della rupe, da San Marino a Borgo Maggiore
  • Sentiero di Canepa, dove si possono ammirare i mulini di Canepa e la grotta di Canepa
  • Sentiero di Montecerreto, da Santa Mustiola a Acquaviva, percorso adatto anche per il progetto San Marino per tutti

Camminando ci si rende conto della differenza tra guardare e vedere, di quanto in profondità il nostro sguardo può andare se sulle cose si sofferma, invece di farsele passare davanti senza rendersene conto.

Il nostro Castello dona la possibilità di fermare lo sguardo sulla bellezza della natura, della storia e se si è fortunati anche degli animali. Da tutte le parti del mondo arrivano immagini di animali che si riprendono spazi, lasciati liberi dall’uomo, anche da noi ultimamente è facile incontrare cervi, daini, cinghiali.

Una particolare attenzione dovrà essere posta sulla Strada Campo dei Giudei, o chiamata Fonte dell’Ovo. Molte sono state le segnalazioni relative a piloti di auto un po’ troppo allegri.

La Lista Città che riparte ripartirà anche da questo con una particolare attenzione alla fauna locale e alla salvaguardia e pulizia dei sentieri presenti nel Castello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *