Programma in pillole: il territorio

IL PROGRAMMA IN 25 SECONDI

Il Castello di Città, è fortemente caratterizzato dal suo particolare territorio (Monte Titano, Murata, Santa Mustiola, Canepa, Fonte dell’Ovo, ecc.) e dallo sviluppo urbano dal dopoguerra ad oggi.

Ora intendiamo preservare l’ambiente a forte connotazione paesaggistica e migliorare la visione di un castello ordinato, mediante una costante attività di manutenzione e conservazione di edifici, di monumenti storici e zone ad alta frequentazione.

La nostra visione è quella di un Castello elegante, sobrio e pulito. Vogliamo pensare a un territorio con emissioni ridotte, a risparmio energetico, dove mobilità e accessibilità siano di facile attuazione

Quindi, si deve ripartire da:

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation.

Area ex Tiro a Volo: riqualificare la zona in modo di utilizzarla per attività ludico ricreative, culturali e sportive a beneficio della collettività.
Parco dell’Acqua: valorizzare, curare e rendere fruibile tutta la zona dei mulini di Canepa.

Promuovere, riqualificare e incentivare l’area di Fonte dell’Ovo, creando una vera e propria area Wellness denominata “My City Wellness”, riqualificando il “Percorso Vita”, creando un’area per praticare il “Calisthenics”, vicina ad una zona “Yoga”. Incentivare una serie di iniziative in collaborazione con diverse Federazioni Sammarinesi: Tennis, Gioco Calcio, Pallacanestro e la Federazione Ciclistica Sammarinese

Progettazione di marciapiedi e Vie pedonabili: Strada Terza Gualdaria (per la sicurezza degli alunni della scuola elementare di Murata); Via Napoleone Bonaparte (marciapiede di collegamento con Via Cella Bella); Via del Voltone e Via Pietro Franciosi.

Pavimentazione e Ristrutturazioni: intervenire quanto prima sulla pavimentazione del Piazzale lo Stradone, analogo intervento su Piazza Sant’Agata e Via salita Alla Rocca.
Ripristino conservativo della fontanella sita all’ingresso della “Porta della Fratta”

Valorizzare l’identità del Castello attraverso una nuova segnaletica, più chiara e funzionale, tutto ciò è importante per mostrare un territorio intuitivo ed agibile ai visitatori.

Installazione corrimano: la scala di via Monge che si collega con via G. Giacomini (n. civico 31) necessita dell’installazione di un corrimano al fine di agevolare il transito alle persone anziane.

Prenditi un attimo per leggere il nostro programma, grazie!